Dizionario dialettale di Gallicchio

a cura di  MARIA GRAZIA BALZANO

Lettera A : allttc-ammarr

Ti trovi in: Home->Dizionario Dialettale di Gallicchio > Lettera A

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >

A  B  C  D  E  F  G  I  L  M  N  O  P  R  S  T  U  V  Z

 

allttc (p.p. allettct) v. tr.:  Spargere per  terra in abbondanza, detto di frutta, o altro, che giace per terra quasi a formare un letto. // Rifl.  Piegarsi a terra, riferito a pianta.

allv (p.p. allvt) v. tr.: Nutrire, Far crescere, Tirar su, Educare. Allva fgli, allva porc!: Alleva figli, alleva porci! Allevare i figli delle volte equivale a tirar su dei maiali per la cattiva educazione e lo scarso rispetto dei genitori (pvb).

allvamnd sm.: Allevamento.

allzzn o allzznsc (p.p. allzznt) v. intr.: Dimagrire in modo eccessivo per denutrizione.

allucc (p.p. allucct) v. intr.: Gridare, Urlare, Strillare. Nallucc tnd ca tgg sndt!: Non urlare cos tanto ch ti ho sentito/a.!

allcch sm.: Grido, Urlo. Mn nallcch: Tirare un urlo.// Fig. Menl nallcch!: Chiamalo a gran voce!

allumnii sm.: Alluminio.

allundna ( p.p. allundant)v. tr.: Allontanare.// Rifl. Allontanarsi. Nn t' allundan ch' adss' mma mangi: Non ti allontanare che a momenti dobbiamo mangiare!

allung (p.p. allungt) v. tr.: Allungare. Allongh' a vi  e vvi' a la cs!: Allunga la strada, ma vai a casa!, per dire che,  Se necessario fai pure la via pi lunga, cos sei certo di rientrare a casa(detto). 

allupt agg. m. e f.:  Che ha fame canina o da lupo, Che vuole sempre mangiare e non si sazia mai

allurd (p.p. allurdt) v. tr.: Sporcare, Imbrattare.// Rifl. Sporcarsi, Imbrattarsi. Ti allurdt ttt' i mn pu chlr!: Ti sei imbrattato/a  tutte le mani con la vernice!.

alluvĭin sf.: Alluvione.

almn avv.: Almeno.

altr o altr sm.: Altare./// Dimin. altarn o altrn sm.: Altarino, Piccolo altare allestito dai fedeli dei vari rioni del paese in occasione della processione per la festa del Corpus Domini. 

amnd agg. e sost. m e f.: Amante, Che o chi ama, Che o chi preferisce qualcosa.  I amnde du sngh strnii!: Preferisce frequentare le persone estranee (piuttosto che i familiari e i parenti)!./// Come sost.: Chi ha una relazione amorosa non regolarizzata. ttruvt a mglir ndu lett p lamnd!: Ha sorpreso la moglie nel letto con lamante!

amr agg. m. e f.:  Amaro/a.// Fig.  I amr cmu vln!: amaro/a come il veleno, molto amaro/a.

amartt sm.: Amaretto, Biscotto rotondo e leggermente a cupola fatto con pasta di mandorle amare.

amargnul agg. m. e f.: Amarognolo./// Anche amarstch.

amarr sm.:  Sapore di ci che amaro.

amarstch agg. m. e f. : Amarognolo. // Anche  amargnul.

ambar   (p.p. ambart) v. rifl. e intr.: Impaurirsi, Provare paura.//Con valore dubitativo: Temere, Non credere. M' ambr ca nn fnn' a ttemb' a 'rrv!: Non credo che faranno in tempo ad arrivare! /// Anche appar.

ambrasn, usato solo nella loc. avv. a l'ambrasun:  In modo inaspettato, Di sorpresa.

ambulatriie sm.: Ambulatorio medico.

mbul o amml sf.: Ampolla, Piccolo recipente di latta per lolio.

amcżżii sf.: Amicizia. Cunn a mcżżi vu mandn, u panr vi e vvn!: Quando vuoi che lamicizia sia duratura, bisogna che il paniere faccia avanti e indietro (bisogna fare molti favori e regali)!(pvb).  A mczzii rturnt ccm' a mnstr scalft: Lamicizia contaccabiata e come la minestra riscaldata! (pvb).

amrs agg. m. e f.: Generoso/a, Di animo nobile, Munifico/a.

amch agg. e sost. m. e f. (pl. m. amc): Amico/a.  Amc p ttt-cund e ccumbr  p nnscin: Amici con tutti,   e compari (complici) con nessuno (pvb. Amc e ccumbr, i mmgli parl chir: Con gli amici e con i compari e meglio parlare chiaro (pvb).

ammacc (p.p. ammacct) v. tr.: Ammaccare, Sformare pestando o battendo.// Fig. Ammacc u mss: Pestare il muso.  Ammacc a ppettt : Soffrire la fame.// Rifl. Ammaccarsi.

ammaccatr sf.: Ammaccatura.

ammależżĭat agg. m. e f.: Smaliziato/a.

ammamm (p.p ammammt)v. tr.: Allattare.//Accogliere  un figlio di altri per allattarlo, detto di animali. Na vte a nna cn l'gg ftt' ammamm nu purcllzz!: Una volta ho fatto accogliere da una cagna un porcellino per allattarlo!//Fig. (Sc)  ammammnn: Andare a casa di altre persone per chiacchierare.

ammang (p.p. ammangt) v. intr.:  Diminuire, Ridurre.  nnammangt'  bbulltt d'u ggass: Hanno diminuito il costo del gas.

ammangatr sf.: Diminuizione, si dice specialmente della luna nella fase decrescente e della calza  per indicare la diminuizione delle maglie.

ammann (p.p. ammannt) v. intr.: Appassire, Diventare vizzo gi sulla pianta, detto di frutti.

ammanżt o ammanżtsc (p.p. ammanztut) v. tr.: Ammansire, Rendere mansueto.// Rifl.   Diventare mansueto.

ammarcur (p.p. ammarcurt) v. intr.:  Cadere in uno stato di prostrazione, Afflosciarsi, per motivi di salute.// Fig. U temb ammarcurie: Il tempo si sta guastando.

ammarr (p.p. ammarrt) v. intr.: Rivoltarsi contro qualcuno con fare minaccioso e brandendo oggetti. 

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >

home