Dizionario dialettale di Gallicchio

a cura di  MARIA GRAZIA BALZANO

Lettera A : accuglinż  - acrb

Ti trovi in: Home->Dizionario Dialettale di Gallicchio > Lettera A

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > 

A  B  C  D  E  F  G  I  L  M  N  O  P  R  S  T  U  V  Z

 

accuglinż sf.: Accoglienza. Lavt ftt na bbll' accuglinż!:  Gli/Le avete riservato una bella accoglienza! iron.

accuiat (p.p. accuiatt) v. tr.:  Acchettare, Render quieto, Calmare. Nn m f a ccuiat u uagnnell: Non riesco a  calmare il bambino.// Rifl.  Acchetarsi, Placarsi, Azzittirsi.

accull avv.:  Cos,  In un altro modo.  N accss, n accll:  N in questo modo, n nellaltro.

accumbagn (p.p. accumbagnt) v. tr.: Accompagnare. ggi' accumbagnt a mmma mi ddu medch: Ho accompagnato mia madre dal medico.// Fig. Accumbagn u mort:  Accompagnare un defunto in chiesa e al cimitero, Andar dietro al feretro in un funerale.

accumngi (p.p. accumngit) v. tr.: Incominciare, Cominciare./// Anche accumnż.

accumnż (p.p.accumnżt) v. tr.: Incominciare, Cominciare. nn ggi accumnżt' a mangi!: Hanno gi cominciato a mangiare.// Anche accumngi.

accnd sm.: Acconto, Versamento in anticipo sul conto.

accundand (p.p. accundandt) o accundnd (p.p. accundndt)  v. tr.: Accontentare. Cunn vuo accundand a tttte-cuand, non t fd a ccundand a nniscine!: Quando  vuoi accontentare tutti, non riesci ad accontentare nessuno!(detto)// Rifl.: Accontentarsi, Essere soddisfatto. Non taccundend mi!: Non ti accontenti mai!

accungi (p.p. accungit)v. tr.: Acconciare,  Sistemare, Mettere a posto, Accomodare. A matnt accngi' a iurnt!: La mattinata accomoda la giornata, per dire che,  Bisogna sfruttare bene la mattinata per evitare di sprecare la giornata.

accunż (p.p. accunzt) v. tr.: Collocare  un' adolescente a servizio da un fattore.

accup (p.p. accupt) v. intr. pronom. e tr. Come intr. pronom.:  Sentirsi soffocare, opprimere. Mccup u cr, Mccup lnm: Mi sento soffocare,  Mi manca laria.// Come tr:  Occupare./// In questa accez. anche occup.// accupt agg. m e f.:  Occupato/a, Impegnato/a.  I bbgn su' tttt' accupt: I bagni sono tutti occupati./// Anche occupt.

accupamind sm.: Soffocamento, Mancanza daria.

accuppllt agg. m e f.:  Riempito/a  fino  al colmo, Stacolmo/a.  Mglirte fc crt pĭitt d pst accuppllt!: Tua moglie fa certi piatti di pasta stracolmi!.

accups agg. m. e f.: Opprimente , Pesante come una cappa.

accurci (p.p. accurcit) v. tr.: Accorciare./// Anche accurt.

accurd (p.p. accurdt) v. rifl. e intr. pronom. Come rifl.: Accordarsi, Mettersi daccordo.// Come intr. pronom.: Trovarsi bene in un posto, non sentendo la mancanza di luoghi e affetti.  Taccord' a sst a ccs d zint?: Ti trovi bene a stare a casa di tua zia

accurt (p.p. accurtt) v. tr.: Accorciare, Raccorciare. M ggia f accurt i cz: Mi devo fare accorciare i panaloni./// Anche accurci.  

accurtatur sf.: Scorciatoia.

accurtll (p.p. accurtllt) v. tr.: Accoltellare, Ferire o uccidere con il coltello.// Rifl. Accoltellarsi. Snn' accurtllt nnnd' u bbrr!: Si sono accoltellati davanti al bar!.

accurtzz sf.: Accortezza.  N ttne niscin accurtzz: Non ha nessun tipo di accortezza.

accus (p.p. accust) v. tr.: Accusare, Incolpare. 'nn'  accust cnn arrubbt: Li  hanno accussati di aver rubato.// Rifl.  Confessarsi colpevole.

accussnd  (p.p. accussndt) v. intr. pronom.:  Accondiscendere, Acconsentire  alla volont o ai desideri altrui, oppure a  un piacere fisico.  U gtt  cunnu fc frdd s'accusnd a sst a lu foch: Il gatto quando ha freddo accosente al piacere di stare vicino al fuoco.

accuss avv.: Cos.

accust (p.p. accustt) v. tr.: Accostare, Avvicinare.// Rifl.  Accostarsi, Avvicinarsi. Non taccust ca fi' a pzz d'u vn!: Non ti avvicinare che puzzi di vino!

accuzz  (p.p. accuzzt) v. tr.: Riunire, Mettere insieme senza ordine.

cd agg. m e f.: Acido/a.// Sm.: Acido.// Bruciore che si avverte nello stomaco per leccesso di acidi digestivi. M trn lcd ngnn: Mi sale lacido in gola.

acdt sf.: Acidit. Tngh nacdt a lu stmmch!: Ho unacidit di stomaco!

cm agg. m. : Azzimo, detto del pane non lievitato. 

cn (p.p. acnt) v. tr.: Portare via o raccogliere acino dopo acino.

cn sm.: Acino, Chiccho duva.// Chicco, Seme di qualsiasi pianta. A cn a cn s fci' a mcn: Chicco dopo chicco si raggiunge la quantit di prodotto da macinare, Tante cose piccole ne formano una grande!(pvb.// Granello. P nnacn d sl prdma mnstr!: Per un granello di sale perdiamo la minestra! Una piccola cosa pu compromettere la bont del nostro  operato!(detto).

acrb agg. m e f. : Acerbo/a. 

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 >

home