IL "LA TRADIZIONE

 ORALE

DIZIONARIO DIALETTALE DI GALLICCHIO

a cura di Maria Grazia Balzano

Proverbi e modi di dire

Ti trovi in: Home->La tradizione orale> Proverbi e modi di dire(1)

 

 | Proverbi e modi di dire | Indovinelli  | Filastrocche | Scioglilingua| Stornelli carnevaleschi| note per la lettura| home |

 


A cn' a cn s fci' a mcn: Chicco dopo chicco si raggiunge la quantit di prodotto da macinare, Tante cose piccole ne formano una grande.

A crn, ctt o crd, u foch vvst!: La carne cotta o cruda, il fuoco lha visto!

A crn snża dend trm d ttt temb!: Le persone senza denti tremano in tutte le stagioni!, Le persone anziane e i bambini soffrono il freddo pi del normale.

A ccs di pzzend nn mnghn stzz!: A casa delle persone povere non mancano mai tozzi di pane!

A ccassin fcia ggnd ldr!: Loccasione rende le persone ladre!

A cchi di e a cchi prummtt! Ad alcuni d ad altri promette di dare, oppure,  Alcuni li picchia, ad altri promette di picchiarli,  detto in questo caso  di persona irascibile e rissosa.

A cchiv' e a mmr ng vl nend!: Per venire a piovere e per morire non ci vuole niente (basta un attimo)!

A cr s frnsc e a prggssin non cmmn!: La cera si consuma e la processione non cammina!, si dice quando si perde inutilmente tempo prezioso.

A cchi tnd e a cchi nend!: A chi viene dato tanto e a chi niente!

A chingi' u mort, su llcrm prs!: A piangere il morto, sono lacrime perse!, si dice quando non c' pi rimedio per una situazione.

Add tn l'occhii, tn' i mn!:  Dove posa lo sguardo, posa le mani!, si dice di persona che ha la tendenza a rubare.

Add mngn di, mngn pr tr!: Dove mangiano due persone, possono mangiare anche tre!

A fm ccci u lp du vsch!: La fame fa uscire il lupo dal bosco, si dice quando la necessit spinge a  far cose impossibili.

A fmmn ca no' ff bbn, dpp mangit' u frdd l vne!: La donna che non rende bene (che non una grande lavoratrice) ha sempre freddo dopo aver mangiato (perch non beve vino)!

A glln fc lv e a lu gll l vruch' u cl!: La gallina fa luovo al gallo brucia il sedere!, si dice di una persona che si lamenta della fatica che fanno altri.

A la vcchiii pi cuz rss!: Da vecchio con i pantaloni rossi!In vecchiaia si comporta da ragazzino!

A l prm trnt d mrz s rvglin' i srp: Ai primi tuoni del mese di marzo si svegliano i serpenti!

A l sgnr nn s trna rest!: Ai signori non si d il resto (perch gi ricchi)!

A lgg fftt pi fss!: La legge fatta per gli stupidi!

A lngu no' ttn lss,  ma rpp lss!: La lingua non ha losso, ma rompe losso!, per dire che,  Bisogna badare a quel che si dice per evitare danni agli altri.

A llett strtt cccht mmenże!: Quando c un letto stretto coricati nel mezzo (per evitare di cadere)!

A lu cavll' iastmt l lci' u pl! Al cavallo che stato maledetto brilla di pi il pelo! Una persona invidiata in modo cattivo riesce ancora meglio in quello che fa.